x
ServiziMenu principaleHome
Print
Home > ELEZIONI 2021 > Candidati > Dr. Giuseppe Maglietta

Dr. Giuseppe Maglietta

Inoltro la presente lettera di accompagnamento alla candidatura all'interno del Direttivo del Gruppo Oncologico Italiano di Ricerca Clinica (GOIRC).

Laureato in Statistica presso l'Università Federico II di Napoli (2010) e di Bologna (2013), ho conseguito un percorso di specializzazione accademica nell'ambito della Statistica medica e genomica attraverso un master biennale di II livello presso l'Università di Pavia (2016) e poi, successivamente, conseguendo un Dottorato di ricerca presso l’Ateneo di Firenze (2020) in Statistica, con applicazioni della statistica spazio-temporale in ambito medico. Parallelamente al conseguimento dei due titoli più recenti lavoro, dal 1 Agosto 2014, presso l'Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma -Unità Operativa Complessa di Ricerca e Innovazione come Biostatistico. In tale contesto ad oggi ho collaboro all’ideazione progettuale e alla stesura del protocollo scientifico di numerosi studi (prevalentemente sperimentazioni early phase). La trasversalità del ruolo di trial Statistician mi ha consentito negli anni e nei numerosi progetti di comprendere e metabolizzare le diverse prospettive rappresentate dall’ampia eterogeneità di figure professionali che costituiscono il team di ricerca.  Di particolare rilevanza segnalo infine che, dal 2018 ad oggi, ricopro il ruolo di componente eletto del Comitato Etico Area Vasta Emilia-Romagna Nord in qualità di Biostatistico.

Il programma che propongo nella proposta di elezione all'interno del Direttivo verte su tre punti:

1) La Ricerca di buona qualità.  Per tutte gli studi sperimentali ed osservazionali GOIRC, occorre promuovere parimenti al razionale scientifico una ricerca di buona qualità. A tal proposito è necessario favorire l'utilizzo di disegni di studio flessibili e analisi statistiche che consentano di stimare e profilare il rischio a livello individuale o almeno di cluster.
Tale elemento di complessità, la cui rilevanza è sempre più crescente dal punto di vista scientifico ed etico, deve essere appropriatamente affrontato e maggiormente diffuso nelle proposte GOIRC, in modo che si identifichi come gruppo collaborativo promotore di proposte innovative e robuste.

2) I dati. Ricoprono un punto cruciale della ricerca clinica e sempre più rappresentano una risorsa di immenso valore. E’ necessario che il gruppo collaborativo GOIRC, si orienti come network di centri che dispone di una centralizzazione dei dati di studio capace di generare informazioni per future sperimentazioni e revisioni o metanalisi di specifici ambiti patologici.
La centralizzazione dei dati, favorisce l'adozione di un ambiente informatico che:
a) Standardizzi i sistemi di raccolta dati, favorendo l'immissione e la qualità degli stessi
b) Riduca i costi che ogni singolo centro GOIRC, per ogni singolo studio, si trova ad affrontare

3) Il team di ricerca no-clinico. Essendo un ricercatore Biostatistico e quindi non clinico, mi sono da sempre interessato al tema del corretto inquadramento giuridico/contrattuale delle diverse figure professionali qualificate che compongono i team di ricerca scientifici. In diverse occasioni ho sottoposto tale tema a società scientifiche come la SISMEC e l’AIE, associazioni come l’AICRO e fondazioni come la FADOI. Il decreto Lorenzin del 2017 rappresenta una preziosa opportunità da cogliere e concretizzare in azioni fattive per far fronte ad un'esigenza ormai pregnante per il trend in continuo incremento dell'attività di ricerca.


Per eventuali ulteriori informazioni e contatti allego il mio personale CV.
Ringraziando porgo cordiali saluti
Giuseppe Maglietta